Sabato, 14 Agosto 2021 16:06

E se fosse un ordine di Ashtar Sheran?

Scritto da Sal Giampino
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ha viaggiato in modalità ipno-dinamica per secoli, ha raggiunto la Terra negli anni medioevali e si è installato all’interno della Base intra-terrena nei pressi del Polo Nord. Da lì, fino ad oggi, ha guidato la Flotta Interstellare che, di tanto in tanto, mostra i propri veicoli spaziali a monito che non siamo i soli; che non siamo gli unici abitanti di Madre Terra. Cercavano la nostra acqua, strumento di sopravvivenza emozionale perché è viva e vive emozioni sue così come ci informarono Masaru Emoto e Montagnier, poi il nostro sangue, e poi ancora il nostro oro. E qui si sono fermati nella loro ricerca cosmica, avendo trovato terreno fertile per ogni altra possibile ricerca.

Coi suoi “uomini” ché di altri Esseri a noi simili e uguali si tratta, ci ha donato Leonardo, Dante, Galileo, Raffaello, Tiziano, e poi, Picasso e Einstein. E tutti i premi Nobel del Mondo e in ogni campo, espressioni chiare di una conoscenza troppo veloce e sacra per essere solamente un frutto terrestre. La tecnologia, poi, ha fatto evolvere i terrestri in ogni direzione dello scibile divenuto umano per convenzione. Ma ha dovuto lottare contro i Re e contro i popoli per raggiungere ciò che oggi è il suo dominio sul nostro Mondo. Ha creato e terminato guerre mondiali per raggiungere questo scopo, attraverso assassini di Presidenti, da Lincoln in poi, di arciduchi, condottieri e dittatori da mettere a testa in giù; e distruzioni di simboli come fossero parti gemellari di un dominio di là da venire, ma già costruito con buona pace di Papi buoni, Papi condottieri, Papi politici, Papesse e anti-Papi.

Da decine di anni, ormai, fin dagli anni cinquanta, sappiamo di essere stati invasi, ma non riusciamo a crederci. Per indolenza, per supponenza, per poca arguzia, per arroganza. Le chiese di tutto il mondo lo sanno per certo e hanno modificato la loro ingerenza spirituale presso di noi creduloni terrestri. Molti Esseri umani, però, nel tempo, sono venuti in contatto con Ashtar Sheran e i suoi; e tanti non hanno più fatto ritorno, per loro esplicita volontà o per sperimentazione aliena, ma questo non lo sappiamo per certo. Sappiamo con sicurezza che ciò che accade oggi al nostro Pianeta potrebbe essere il frutto e il risultato finale di questo dominio occulto giunto al suo epilogo: La Terra non è più soltanto dell’Uomo. Lo Ius-Soli non appartiene più a nessuno, inutile perorarlo per altre genti terrestri.

Presto vedremo i cieli invasi da varie forme di navicelle, piccole, grandi, enormi astronavi-madre che sorgeranno dai Poli per insediarsi definitivamente in superficie. E comandare, e controllare, e dominare coi loro mezzi non più occulti.

Hanno già fatto installare le potenti antenne 5G per poter interferire, attraverso il Grafene, vettore le cui qualità sono pressoché sconosciute, con le nostre vite. Ma prima hanno attuato la desertificazione attraverso la riduzione della popolazione mondiale. Come? Col Siero Vaccinante che hanno ordinato venga reso obbligatorio per tutta la popolazione terrestre. Anche contro qualsiasi resistenza, che resistenza non potrà più essere perché inutile e soppressa.

Così, oggi, ci troviamo nella palude dell’anima, a metà strada tra il desiderio di vivere e la volontà di morire. E tutto ciò è inconscio. Non ci sono Esseri umani, più o meno intelligenti di altri, tanto da giustificare sopraffazioni inconsulte.

Ci sono soltanto loro, in-coronati da un Virus, ormai, a definire l’umanità resiliente e residente.

Ci sono Esseri umani già addotti e altri da addurre? Questo è certo. E il disperato appello dei politici all’incremento delle vaccinazioni, è allora un grido d’amore verso chi resiste? Verso chi pensa che sia tutto un imbroglio? Per loro, per i politici del mondo, è un atto d’amore verso i terrestri rimasti senza inoculazione? E’ un atto di comprensione e di adduzione verso una nuova Era? E’ compassione nei confronti dell’Essere umano incosciente? E’ lui, allora, il coglione?

E qui, entrano in gioco i Bill Gates, i Zuckerberg di turno col loro potere economico, ma anche con la loro capacità di comunicare con mezzi sviluppati in pochissimi anni, la velocità è una prerogativa dell’insipienza, coinvolgendo il mondo intero in un libro di “faccia contro faccia” che ci ha condotto, oggi, a relazioni pericolose.

E allora, Ashtar Sheran? Che ruolo ha in tutto questo? Ha deciso di donare il potere del pianeta nelle mani degli extraterrestri che già vivono tra di noi? Ha deciso di impedire che il mondo che noi conosciamo venga distrutto, purché si sottometta allo strabiliante potere alieno? Purché, attraverso l’inoculazione del Siero vaccinifero si possa, tutti, entrare in una nuova dimensione dell’essere umani ed extra-umani, tutti insieme, conviventi questo Pianeta che altrimenti non ce la farebbe più a sopportare l’inutilità di guerre fratricide? E in cambio? In cambio, i vaccinati, inconsapevoli e convinti dal main-stream e dai politici umanitari, riceverebbero l’elisir di lunga vita extraterrestre, senza più malattie, con il progresso delle menti, delle scienze, dei telefonini, delle auto elettriche, delle città ghetto in Africa già costruite dai cinesi, ma, soprattutto, con la certezza di non dover più lavorare per vivere, con la gioia di un mondo da dedicare solo a se stessi, ai viaggi, alla conoscenza di località terrestri mai visitate, e di luoghi spaziali che diventano gioco e passatempo Luna-Park, senza più preoccuparsi di tasse, gas, luce, finanze personali. Senza avere più il minimo interesse per costruire un futuro proprio e quello dei propri figli. In un Mondo senza più denaro, stipendi, ma soltanto sottoposto a regole ferree di perenni vaccinazioni atte al mantenimento del controllo, da remoto, da parte di un nuovo Governo Planetario. Assoluto e mai più rinunciabile.

Vivere in un Mondo nuovo potrà essere questo, senza più la gioia delle sofferenze, dei sacrifici per raggiungere una qualunque meta umana.

Vivere in un Mondo nuovo potrà sembrare solo un esempio ludico della vivenza antica, senza accorgersi più di vivere per conoscere e per maturare nuove esperienze.

Vivere in un nuovo Mondo sarà solo vegetare nella logica del continuo nulla da fare, dove potremo rinnovare, con costante ingenuità bambina, il parterre dei viventi attraverso suicidi di massa, organizzati per il benessere comune, o singoli, per rispetto delle regole e per generosità verso gli altri. Verso chi, ancora per poco, deciderà di rimanere a vivere una vita inutile.

Salvatore Giampino

Letto 386 volte Ultima modifica il Martedì, 24 Agosto 2021 18:34

LETTERATURA & FANTASY

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 27-10-21

Mucillagini avvolgono il mio respiroAcqua bassa e calda nel ristoro estivo.

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 24-10-21

Aspetta a giudicare, non rassegnare il tuo umoreSmetti di urlarti contro, non annaspare.

Letteratura & Fantasy

Redazione 24-08-21

Per soffocare in anticipo ogni rivolta, non bisogna essere violenti. I metodi del genere di...

Letteratura & Fantasy

Sal Giampino 14-08-21

Ha viaggiato in modalità ipno-dinamica per secoli, ha raggiunto la Terra negli anni medioevali e...

Letteratura & Fantasy

Antonino Contiliano 12-08-21

Cercare una chiave di lettura è un interrogativo e un compito non eludibile tutte le volte che un...

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 23-08-20

Dormi intatto in un campo di umide fragole frangendo le onde del mio istintivo pensarti

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 21-08-20

Solenoide rimette in moto promesse porte Ed è scommessa aperta Messe di porti e voglia di...

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 17-08-20

Elettrica è la morte Morso strascicato scarificante spoglie Ossa di teschi e falangi immobili nel...

Letteratura & Fantasy

Sal Giampino 11-08-20

Osservo i servili volti in maschere ottuseOttundere gravi

Letteratura & Fantasy

Antonino Contiliano 10-08-18

: vivere come porci porci con le ali lì…

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 11-08-14

Accordo il cuore l'anima il respiro il sole

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 11-08-14

Sorrisi soffocanti risate alimentari stentorei ingurgiti

Letteratura & Fantasy

Salvatore Giampino 11-08-14

Nego il mare né annego pensieri di solita solitaria

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito, date il vostro consenso ad accettare i cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come disabilitarli, vi invitiamo a visitare la pagina relativa alla nostra Cookie Policy. Vi invitiamo inoltre a prendere visione della nostra Privacy Policy