• Home
  • Articoli
  • Società
  • «DUMANI 'U FAZZU» (Lettera ai ricercatori di identità)
Giovedì, 27 Agosto 2020 11:03

«DUMANI 'U FAZZU» (Lettera ai ricercatori di identità)

Scritto da Sal Giampino
Vota questo articolo
(0 Voti)

Se il tempo non esiste, così come lo spazio, perchè nella loro infinitezza indefinita non possono essere confinati dal pensiero umano, tutto ciò che il pensiero umano crea rimane sogno, dunque non esiste in quanto tangibilità di reale accadimento nel tempo e nello spazio limitati.

Sono d'accordo, carissimo amico. L'identità è un'idea sovrastrutturale, da documento di riconoscimento, creata per agevolare il controllo esterno al Sè personale che è unicità, ma mai una diversità che inquadra comportamenti e tendenze standardizzati e definitivi. L'identità è la giustificazione, tutta siciliana, dell'inazione che nasce dalla mancanza di consapevolezza che siamo un UNO indifferenziato, nello spirito e nella mente che, però, per sua natura etimologica, tutti frena attraverso la menzogna originaria che ogni giorno ci raccontiamo per non fare, per non decidere, per crogiolarci nell'identità storicizzata che questo giustifica. Identità siciliana è presunzione dell'essere diversi senza considerarsi ricercatori di esperienze già fatte. Perché i fatti sono già fatti, prima ancora di essere pensati. E nei fatti c'è la chiara essenza dell'essere unici ma uguali.

Ma nell'idea di unicità non può sostenersi la diversità. Unicità è, semplicemente, irripetibilità genomica. Siamo tutti portatori di esperienze comuni che ci uniformano nell'UNO. Tutti nascono, avendo vissuto un'uguale pre-nascita. Tutti balbettano ma ma, o pa pa. Tutti, in un determinato periodo storico, cui appartengono per collocazione di esistenza in vita, fanno le medesime esperienze. Ciò che cambia è il modo in cui vengono affrontate tali esperienze, ma la ricaduta psico-strutturante è identica a tutti, pur nella differente accettazione che viene stigmatizzata come diversità, ma tale non è. È soltanto differente percezione di un'esecuzione "vittima" di un diverso ambiente fisico, climatico, storico. La diversità esiste solo nelle percezioni, dunque. L'unicità si manifesta attraverso la personale visione delle cose che, però, non è differenza dell'Essere, ma diffusione parallela dell'esistere nel qui e ora tutti insieme e nel medesimo, inesistente tempo fisico.

Sal Giampino

Letto 186 volte

SOCIETA'

Società

Sal Giampino 16-08-21

Avevamo addosso i primi blue-jeans, che guai a strapparli, imbrattarli o strusciarli sui muri e...

Società

Sal Giampino 11-08-21

Sento, e il mio sentire è esperienza spirituale e materiale, che stiamo tutti insieme...

Società

Antonino Contiliano 06-09-20

Un vecchio detto recita: il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Così se la rivoluzione...

Società

Sal Giampino 27-08-20

Se il tempo non esiste, così come lo spazio, perchè nella loro infinitezza indefinita non possono...

Società

Sal Giampino 19-08-20

La questione non riguarda prettamente l'utilizzo alternativo, da parte di altre giovani, della...

Società

Sal Giampino 18-08-20

In termini assoluti ed economici non si può essere in disaccordo. In termini relativi alla...

Società

Sal Giampino 04-08-15

La cultura è espressione di vitalità e di vivenza, e non è un semplice, o macchinoso che sia,...

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito, date il vostro consenso ad accettare i cookies. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come disabilitarli, vi invitiamo a visitare la pagina relativa alla nostra Cookie Policy. Vi invitiamo inoltre a prendere visione della nostra Privacy Policy